Collegio dei Docenti di Istologia ed Embriologia

Breve storia del Collegio

Il Collegio dei Docenti di Istologia ed Embriologia è nato per iniziativa di un gruppo di Istologi i quali proposero un’Assemblea dei Docenti afferenti al Settore Scientifico Disciplinare BIO/17, che si tenne a Roma, presso il Dipartimento di Istologia ed Embriologia Medica dell’Università “La Sapienza”, il 16 Novembre 2001. L’Assemblea era presieduta dal Decano degli Istologi, Prof. Ennio Pannese, e decise all’unanimità di istituire il Collegio dei Docenti di Istologia che, nell’Assemblea successiva, tenutasi l’11 Maggio 2002, presso la stessa sede, si dotò degli organi collegiali rappresentati da un Presidente nella persona del Prof. Pannese e da una Giunta di sette Membri, i Proff. Alberto Calligaro, Paolo Carinci, Paolo Comoglio, Nadir Mario Maraldi, Mario Molinaro, Luisa Roncali e Gigliola Sica.

Il 10 Luglio 2002, la Giunta, riunitasi sotto la Presidenza del Prof. Pannese presso l’Istituto di Istologia ed Embriologia Generale della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, nominò Segretario e Tesoriere del Collegio la Prof. Sica.

In data 13 Giugno 2003 venne redatto l’Atto Costitutivo del Collegio dal Dott. Fabio Papaccio, notaio in Tempio Pausania, che aveva provveduto alla revisione dello Statuto, e il 7 Novembre 2003 l’Assemblea del Collegio dei Docenti di Istologia, Settore BIO/17, tenutasi presso il Dipartimento di Istologia ed Embriologia Medica dell’Università “La Sapienza” di Roma, ratificò le cariche del Presidente nella persona del Prof. Pannese, del Segretario e Tesoriere, nella persona della Prof. Sica, e dei Membri della Giunta nelle persone dei Proff. Calligaro, Carinci, Comoglio, Maraldi, Molinaro e Roncali.

Nell’Assemblea del 22 Novembre 2004, tenutasi a Roma presso il Dipartimento di Istologia ed Embriologia Medica dell’Università “La Sapienza”, a seguito delle dimissioni del Prof. Pannese, fu eletto Presidente il Prof. Mario Molinaro.

Il 15 Settembre 2006, l’Assemblea, tenutasi presso la stessa sede, ratificò la nuova denominazione del Collegio: Collegio dei Docenti di Istologia ed Embriologia.

Il Prof. Molinaro ha mantenuto la Sua carica sino al Dicembre 2011, quando fu eletta Presidente la Prof. Sica.
Nella Segreteria/Tesoreria si sono avvicendati il Prof. Elio Ziparo e, successivamente, il Prof. Gianpaolo Papaccio.
Nel corso degli anni hanno fatto parte della Giunta i Proff.: Daniele Bani, Giorgio Bressan, Michelangelo Cordenonsi, Anto De Pol, Amelio Dolfi, Roberto Di Primio, Fulvia Ortolani, Gianpaolo Papaccio, Domenico Puzzolo, Paolo Romagnoli, Anna Maria Teti ed Elio Ziparo.
Allo scadere del secondo mandato della Prof. Sica alla Presidenza è stato eletto a tale carica il Prof. Gianpaolo Papaccio, in data 23 Febbraio 2018. Inoltre la Giunta è stata integrata con i seguenti Membri: Prof. Silvia Giordano, Prof. Maria Grano, Prof. Antonio Musarò e Prof. Silvia Parolini.

Le ragioni alla base dell’istituzione del Collegio, tutt’ora valide, risiedevano nella motivata preoccupazione che l’Istologia non fosse adeguatamente rappresentata per inserirsi al giusto livello nella sequenza incalzante di cambiamenti legislativi, non sempre di facile comprensione e che richiedevano e richiedono attenzione e monitoraggio continuo, conoscitivo ed interpretativo, anche al fine di prevenire per quanto possibile che essa venga emarginata nel confronto con altre discipline, inerenti la biologia cellulare, qualora non venga ben compreso e valorizzato il suo ruolo di materia in avanzamento.
Il Collegio rappresenta infatti l’organo deputato alla tutela ed alla valorizzazione dell’Istologia, particolarmente necessario in questa importante fase di cambiamento dell’Università, delle procedure di reclutamento dei Docenti, della valutazione della qualità della ricerca nonché dell’introduzione del sistema per l’autovalutazione, valutazione e accreditamento del sistema universitario.

Una prima realizzazione del Collegio fu la presentazione al Ministero, tramite gli organi consultivi preposti, di una nuova declaratoria, che più adeguatamente definisse gli spazi culturali ed operativi della disciplina. L’esigenza di una nuova definizione dell’Istologia nasceva dalle più recenti acquisizioni strettamente attinenti alla nostra disciplina quali l’identificazione di potenzialità nuove delle cellule staminali adulte e le implicazioni per la terapia cellulare e tessutale, l’ingegneria tessutale e l’oncologia o come il rinnovato interesse allo studio dello sviluppo embrionale, dell’istogenesi e organogenesi conseguente all’utilizzo di modelli animali transgenici. Questi arricchimenti culturali hanno consentito che il Settore BIO/17 venisse inserito nella Classe delle Lauree in Scienze delle Attività Motorie e Sportive e nella Classe delle Lauree in Biotecnologie e permettono di sperare in una migliore collocazione nei Corsi di Laurea in continua ristrutturazione normativa. A questo scopo si sono costituite Commissioni ad hoc nell’ambito del Collegio che consentono approfondimento dei problemi, propositività ed omogeneità di comportamenti nelle varie Sedi universitarie.
Negli ultimi anni il Presidente e la Giunta hanno particolarmente curato la diffusione di tutte le informazioni utili a seguire lo sviluppo delle procedure di Abilitazione Scientifica Nazionale, dando anche un contributo concreto mediante la partecipazione alla Conferenza Permanente dei Collegi di Area Medica (Intercollegio) e la stesura di numerosi documenti. Sono state intraprese inoltre alcune iniziative miranti a monitorizzare la posizione dell’Istologia nei vari Corsi di Laurea e nelle Scuole di Specializzazione e a valutare e perfezionare il core curriculum.

Il Collegio, la sua Assemblea e gli Organi Collegiali sono sede di continuo confronto e fonte di proposte utili a promuovere la didattica universitaria informata dalla ricerca scientifica.