Presidente del Congresso:
  Prof. Rita Rezzani
  rezzani@med.unibs.it - Università degli Studi di Brescia

  ATTENZIONE: Il termine per il pagamento dell’Iscrizione con quota ridotta è spostato al 31 Agosto 2013


Cari Amici e Colleghi,

è con grande piacere e onore che, anche a nome del Comitato Scientifico ed Organizzatore, sono lieta di invitarvi al 67° Congresso Nazionale della Società Italiana di Anatomia e Istologia, che si terrà a Brescia dal 20 al 22 Settembre 2013.
  
Brescia è situata ai piedi delle prealpi ed è stata una importante città romanica; durante l’epoca longobarda vi furono costruiti importanti centri civili e religiosi, che si arricchirono ulteriormente con il dominio dei Franchi: risalgono a questi periodi il complesso monastico di San Salvatore e Santa Giulia, il Duomo Vecchio ed il Broletto.
Dopo il periodo comunale seguito dalla dominazione Viscontea, Brescia divenne un possedimento della Repubblica di Venezia sotto il cui dominio visse un periodo di grande splendore e sviluppo economico: a questo tempo risalgono Piazza della Loggia, molte chiese e palazzi nobiliari e la costruzione delle nuove mura fortificate, che resero la città inespugnabile. Alla caduta della Serenissima passò sotto l’influenza napoleonica fino all’annessione all’Austria. In questo periodo Brescia fu uno dei centri più attivi dei movimenti rivoluzionari che culminarono con le dieci giornate. Fu questo episodio che valse alla città l'appellativo di "Leonessa d'Italia".
  
Oggi Brescia è la città della Mille Miglia, un appuntamento fisso per tutti gli appassionati di auto storiche. E’ rilevante, inoltre, la sua immediata vicinanza ad alcuni importanti laghi quali il lago di Garda ed il lago d’Iseo che, oltre a presentare bellissimi borghi lacustri, possiedono delle peculiari caratteristiche microclimatiche che permettono la coltivazione dell’ulivo e dei limoni.

Nell’attesa di incontrarci e salutarci personalmente il 20 Settembre alla cerimonia inaugurale, insieme ai Colleghi Anatomici ed Istologi Bresciani, vi porgo un affettuoso benvenuto.


Il Presidente del Congresso
Rita Rezzani